Caffè verde


Il caffè verde è il caffè ancora crudo. Il colore verde dei chicchi appartiene infatti al caffè che non è ancora stato tostato. Caffèlab offre un’ampia selezione di caffè verde, perfetto per i coffee lovers e per chiunque abbia voglia di tostare il caffè a casa o per il suo bar.

I più venduti

>

Nepal

Monte Everest

13.50 €
>

Brasile

Caracolito

6.50 €
>

Giamaica

Blue Mountain

37.50 €


Ricordiamo a tutti i nostri coffee lovers che il caffè verde o caffè crudo non può essere macinato, perché deve ancora essere tostato e quindi troppo duro. Rischierebbe addirittura di rompere le macine del vostro macinacaffè!

BEST FOR MOKA-ESPRESSO

Brasile

Caracolito

6.50 €
BEST FOR MOKA-ESPRESSO

Brasile

Alta Mogiana Franca

6.00 €
BEST FOR MOKA-ESPRESSO

Costarica

Tournon SHB

6.50 €
BEST FOR MOKA-ESPRESSO

Etiopia

Sidamo Gr. 2

6.50 €
BEST FOR MOKA-ESPRESSO bio

Galapagos

San Cristobal

19.90 €
BEST FOR MOKA-ESPRESSO

Giamaica

Blue Mountain

37.50 €
BEST FOR MOKA-ESPRESSO robusta

Giava

Indonesia

5.50 €
BEST FOR MOKA-ESPRESSO

Guatemala

Antigua Pastores

6.90 €
BEST FOR MOKA-ESPRESSO

Guatemala

Maragogype

7.00 €
BEST FOR MOKA-ESPRESSO

Hawaii

Kona

26.50 €
BEST FOR MOKA-ESPRESSO

India

Monsonato Parchment Karnataka

5.50 €
BEST FOR MOKA-ESPRESSO

Indonesia

Kopi Luwak

47.50 €

Come riconoscere il caffè verde vecchio da quello più giovane?


La bontà di una tazza di caffè, ormai l’abbiamo ben capito, è data in gran parte dalla qualità della materia prima, oltre che dalla qualità della macchina espresso, dalla sua manutenzione e la capacità tecnica del barista.

Parlando di freschezza del prodotto, oltre al colore, un modo per definire la freschezza dei caffè verdi consiste, come una moneta d’oro, semplicemente nel morderli. Il caffè non essendo tostato non si frantuma sotto i denti, ma, con un pò di esperienza potremo notare come un caffè fresco si inciderà leggermente, mentre un caffè più vecchio non riporterà alcun segno. Ma attenti al dentista!

Come viene trasportato il caffè verde dai paesi tropicali alle torrefazioni di caffè?

Nel sacco di Iuta. La Iuta è la seconda fibra naturale più prodotta al mondo dopo il cotone, di cui la sua storia risale all’età del bronzo con la civiltà della valle dell’Indo appartenente al terzo millennio a.C.

L’incontro tra questa fibra originaria dell’Asia Meridionale e della Coffea proveniente dal continente africano, avviene nei primi anni dell’1800 in Sud America. Da allora, il sacco di Iuta da 60kg divenne l’imballaggio standard a livello mondiale del commercio del caffè, anche come unità di peso. I suoi utilizzi oggi sono infiniti, ma sicuramente noi lo amiamo perché aiuta il caffè verde a rimanere sano e salvo nel suo viaggio intorno al mondo.

Nel sacco di Iuta. La Iuta è la seconda fibra naturale più prodotta al mondo dopo il cotone, di cui la sua storia risale all’età del bronzo con la civiltà della valle dell’Indo appartenente al terzo millennio a.C.

L’incontro tra questa fibra originaria dell’Asia Meridionale e della Coffea proveniente dal continente africano, avviene nei primi anni dell’1800 in Sud America. Da allora, il sacco di Iuta da 60kg divenne l’imballaggio standard a livello mondiale del commercio del caffè, anche come unità di peso. I suoi utilizzi oggi sono infiniti, ma sicuramente noi lo amiamo perché aiuta il caffè verde a rimanere sano e salvo nel suo viaggio intorno al mondo.

Iscriviti alla Newsletter


Non perderti nemmeno una delle nostre offerte e approfitta dello sconto del 10% sul primo acquisto!